Una retrospettiva dedicata a Leogrande a due anni dalla scomparsa

A Taranto la mostra crossmediale prodotta da Cooperativa Quarantadue e Centro Documentazione e Ricerca "Moebius". L'iniziativa è inserita nel programma di eventi che il capoluogo jonico dedicherà allo scrittore

In copertina una foto dalla mostra

 

Mercoledì 27 novembre arriva a Taranto "La frontiera - L’impegno civile dell’intellettuale Leogrande", progetto ideato e promosso dalla Cooperativa Ulixes, da Cooperativa Quarantadue, dall’Associazione Fatti d’Arte e da GUD.

Un’intera giornata dedicata ad Alessandro Leogrande con attività in programma al Liceo Aristosseno e al Castello Aragonese di Taranto con un incontro pubblico e l’inaugurazione della mostra crossmediale "La frontiera, sui luoghi di Alessandro Leogrande". L'esposizione ospita trenta fotografie firmate da Lisa Fioriello e tre documentari scritti e diretti da Savino Carbone (qui l'anteprima su Repubblica), per Cooperativa Quarantadue e Centro Documentazione e Ricerca "Moebius". L'obiettivo del percorso visivo è restituire la complessità dell'impegno di Leogrande e, soprattutto, l'attualità dei suoi scritti, attraverso le storie dei braccianti stagionali che hanno deciso di fuggire dal Gran Ghetto di Rignano Garganico, dell'umanità schiacciata al Tamburi e a Taranto Vecchia, degli operai dell'ex Ilva nonchè le voci di Mario Desiati, Goffredo Fofi, Nadia Terranova, Christian Raimo, Marino Sinibaldi, Salvatore Romeo, Yvan Sagnet e Arlinda Dudaj.

Le attività in programma il 27 novembre cominceranno alle ore 15 al Castello Aragonese, negli spazi adiacenti all’Info Point con una visita guidata della mostra indirizzata agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado locali, e condotta dagli autori delle opere esposte, Lisa Fioriello e Savino Carbone. Alle 18:00 le attività si sposteranno nel Liceo Aristosseno dove si terrà il workshop "Cronache dal fronte meridionale" con interventi dello storico Salvatore Romeo, la presidente e direttrice artistica della Cooperativa Crest Clara Cottino, Giulia Galli presidente dell'Associazione Il Granaio/Libreria Dickens; l’incontro sarà aperto dai saluti del dirigente scolastico Salvatore Marzo e moderato dal giornalista e docente Sabino Paparella, componente di "Moebius".

I Comuni coinvolti nel progetto, oltre Taranto, sono: Bari, Molfetta, Terlizzi, Bisceglie  e Conversano; un progetto itinerante che si avvale della collaborazione dell’Ordine dei giornalisti della Puglia. Il prossimo appuntamento è in programma al MAT di Terlizzi il 18 dicembre con un focus sul tema del caporalato in cui sarà ospite il giornalista e scrittore Marco Omizzolo.

Gli incontri sono tutti ad ingresso libero e validi come crediti formativi per i giornalisti iscritti all’ordine.

 

INFORMAZIONI PER L’ACCESSO ALLA MOSTRA

"LA FRONTIERA. SUI LUOGHI DI ALESSANDRO LEOGRANDE":

Castello Aragonese di Taranto | Info Point

Inaugurazione: 27 novembre, ore 17

Apertura al pubblico:

28 novembre – 1 dicembre

ore 9 – 18

Ingresso libero

 

La locandina dell'evento